skip to Main Content
+39 06 37591472 +39 335 6787098 c.trenta@studioifa.it

Hai un Mutuo, un Finanziamento, un Leasing o un Conto Corrente con fido, Derivati o qualche altra forma di finanziamento ma non riesci a vederci chiaro?

Verifichiamo GRATUITAMENTE la regolarità  del tuo contratto con la Banca o Finanziaria. Scoprirai se sei vittima di usura bancaria e se hai DIRITTO alla RESTITUZIONE di SOMME NON DOVUTE

Chi di noi non ha qualche rapporto debitorio con una banca o finanziaria?
Le ragioni possono essere tantissime

  • Per l’acquisto di una casa, un’automobile, un macchinario aziendale
  • Per realizzare una idea, un sogno o un progetto
  • Per creare una startup e lanciare una idea di business
  • Per l’acquisto di una macchina
  • Per avere le risorse economiche per un investimento aziendale, per pagare i dipendenti

Quando sei andato incontro a questo rapporto con l’istituto di credito quale competenza avevi per valutarne la correttezza?

Esistono mutui a tasso fisso, tasso variabile, tasso misto, tasso bilanciato, tasso capped rate, ecc. ecc.
Esistono Leasing finanziari, leasing operativi, lease-back
E così anche tante forme di Conti Correnti, Derivati e Finanziamenti

Presumo, come la maggior parte delle persone che non vengono dal settore bancario o finanziario, che NON AVEVI ALCUNA COMPETENZA O CONOSCENZA  e TI SEI DOVUTO FIDARE.

Quando stipuli un contratto del genere, di solito stai là seduto davanti a una persona simpatica e sorridente che ti promette la tua tutela, che ti spiega che hai fatto la scelta migliore, che non ci saranno mai problemi e che se ci fossero li risolverebbe per te.

Poi mentre ti bombarda con tutte le sue assicurazioni ti fa firmare infinite copie di contratto con centinaia di clausole scritte in corsivo, grassetto e caratteri piccoli.

E TU NON HAI ALTRA POSSIBILITA’ CHE FIDARTI

Poi un bel giorno succede, e succede a quasi tutti, che devi saltare una o più rate, NON perché non vuoi pagare ma per qualche ragione non prevedibile:

  • una spesa imprevista,
  • una cartella esattoriale,
  • un infortunio in famiglia,
  • la perdita del lavoro
  • una malattia
  • una dimenticanza

E NEI MOMENTI DI DIFFICOLTÀ’, COME D’INCANTO, tutta la comprensione sparisce,
la persona sorridente che avevi davanti durante la firma del contratto è diventato un robot senza alcuna autonomia, le parole e scuse sono sempre le stesse:

PURTROPPO NON DIPENDE DA ME, IO VORREI MA NON POSSO,

  • IL SISTEMA MI DICE CHE
  • LE REGOLE DELLA BANCA SONO
  • PER LEGGE NON POSSIAMO
  • VEDREMO…(E non li senti più)

Tu sei in balia degli eventi, non hai capito niente prima e capisci ancora meno ora.
Tassi di interesse, tassi di mora, costi amministrativi, recupero crediti, costi legali, ecc, ecc

Cosa fai?

Prendi in mano quelle infinite copie del contratto, con centinaia di clausole e contro clausole, con un linguaggio incomprensibile, con numeri, cifre e percentuali che non ti dicono niente.

Sei nervoso, arrabbiato e preoccupato per cui non riesci neanche a concentrarti e cominci a cercare su internet e ti escono innumerevole siti con sentenze come questa:

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 350 del gennaio 2013, ha stabilito che, per verificare lo sforamento del tasso soglia usurario da parte delle banche, si deve contare anche il tasso di interesse di mora previsto dal contratto. Questa sentenza permette il recupero integrale degli interessi pagati su mutui, leasing e finanziamenti, quando i tassi o le penali superano la soglia di usura.

quella giusta? il mio caso è simile o uguale? La posso usare?

Ma non è finita, perché mentre sei alla ricerca di una soluzione, per non andare incontro a problematiche ancora maggiori, cominci a pagare

  • paghi quello che ti viene chiesto
  • ma non sai cosa paghi,
  • e non sai perché paghi,
  • paghi solamente gli interessi e la somma che devi alla banca o finanziaria non diminuisce mai

Ti chiedi

  • Tutto regolare?
  • Gli interessi sono legali?
  • Qual è la soglia di usura?
  • Quali costi sono legali e quali non?
  • Chi mi puù aiutare a uscirne fuori?

La tematica, la legislatura e i calcoli sono complessi e solo un professionista del settore li può conoscere a fondo e valutarne la correttezza, sia in fase di stipula sia, ancor di più, quando incontri delle difficoltà.

Per queste ragioni, ti offriamo gratuitamente, una verifica del tuo contratto da parte dei nostri specialisti del settore, e scoprirai se sei vittima di usura bancaria e se hai il diritto alla restituzione di somme non dovute.

  • NON prestiamo soldi,
  • NON siamo legati a banche
  • NON siamo legati a Istituti Finanziari
  • ABBIAMO CAPITO che c’è una grande confusione
  • SAPPIAMO che le persone NON possono avere la conoscenza di una tematica così complicata
  • SAPPIAMO che è difficile ricevere aiuto in casi problematici o difficoltosi
  • SAPPIAMO che c’è poca trasparenza
  • VOGLIAMO AIUTARTI a capire se sei VITTIMA DI USURA e se HAI IL DIRITTO ALLA RESTITUZIONE DI SOMME NON DOVUTE, semplicemente VERIFICANDO I TUOI CONTRATTI con la banca o finanziaria.

Siamo partner di Consultique Spa e operiamo, attraverso il team di analisti del nostro Ufficio Studi e Ricerche, a fianco di Studi legali, commercialisti, aziende, investitori privati, enti pubblici e tribunali nell’attività  di analisi e valutazione di strumenti finanziari complessi e nella soluzione delle problematiche attinenti ai danni subiti nei contratti di finanziamento e negli investimenti.

Siamo specializzati nell’elaborazione di perizie tecniche per contenziosi di carattere finanziario, assicurativo.

Consultique ha recuperato per i propri clienti decine di milioni di euro, per la competenza nella destrutturazione delle varie tipologie di prodotti di investimento o finanziamento, e per l’esperienza e l’abilità  nella negoziazione con i referenti del mondo bancario. Non solo, ma è anche intervenuta a supporto dei propri clienti per ridurre i rischi sugli investimenti ed evitare loro sensibili perdite.

SCOPRI se ANCHE TU, come molti altri, hai DIRITTO alla RESTITUZIONE di SOMME NON DOVUTE

  • potresti recuperare somme non dovute;
  • reinvestirli nella tua azienda o attività ;
  • realizzare un tuo sogno;
  • tornare a dormire un sonno tranquillo;
  • fare finalmente gli investimenti che al momento non puoi affrontare;
  • abbassare o addirittura eliminare il tasso di interesse, perché illecito;
  • avere più tranquillità  e libertà  economica e di azione;

Cosa facciamo nel dettaglio:

  • Verifichiamo se il tasso di interesse supera la soglia di usura
  • Calcoliamo le somme da recuperare
  • Valutiamo le probabilità  di poter recuperare somme non dovute
  • Valutiamo le probabilità  vincere un’eventuale causa
  • Valutiamo se c’è una effettiva convenienza e le somme da recuperare sono tali da giustificare eventuali costi per un’azione nei confronti della banca o finanziaria.

E POI? DOPO LA NOSTRA VALUTAZIONE COSA SUCCEDE?

Poi ci sono due possibilità :

Esito negativo

Cioè nel caso in cui la nostra pre-analisi non riscontrasse irregolarità sul prodotto da voi stipulato, ti comunichiamo la non convenienza economica dell’operazione in modo che tu non vada incontro a costi e sforzi inutili che aggraverebbero la tua situazione.
Ti possiamo dare dei suggerimenti e consigliarti come muoverti nei confronti dell’istituto di credito o della banca.

Esito positivo

Cioè nel caso in cui la nostra pre-analisi riscontrasse delle irregolarità , puoi fare le seguenti cose:

  • PERIZIA TECNICA
    La perizia redatta evidenzia il potenziale importo recuperabile, suddiviso analiticamente per singole voci, che verrà  richiesto alla banca. La perizia è fondamentale per ogni azione che vorrai intraprendere e servirà  per andare ad affrontare la trattativa.
  • TRATTATIVA DIRETTA CON LA BANCA E MEDIAZIONE
    Si interagisce con l’istituto bancario e si affronta la trattativa sulle voci evidenziate dalla perizia. In caso di esito negativo, è possibile comunque ricercare un accordo amichevole con l’intervento di un mediatore professionale tramite un Organismo di Mediazione.
  • EVENTUALE AVVIO DEL CONTENZIOSO
    Qualora con gli interventi precedenti non si ottenesse il risultato atteso, il cliente potrà  decidere di procedere con una causa verso l’istituto bancario con la nostra l’assistenza oppure con i propri legali.

NOI COSA FACCIAMO?

Nel caso di un esito positivo, dopo attenta valutazione e se tu lo vorrai, ti potremo assistere in tali attività  e inviarti una proposta (SENZA impegni).

C’è una DIFFICOLTÀ’ nella nostra offerta?

DA SOLI NON POSSIAMO FARE NIENTE,
DEVI DECIDERE TU SE VUOI SCOPRIRE,
GRATUITAMENTE, SENZA RISCHI, SENZA IMPEGNI E SENZA VINCOLI
se la tua Banca o la tua Finanziaria sono corrette o
APPLICANO TASSI da USURA e/o altre SPESE NON DOVUTE e
SE POTRESTI RECUPERARE SOMME NON DOVUTE

Basta chiamarci o mandare una Email, saremo contenti poterti aiutare

Claudio Trenta
Tel: 06 37591472  Cell: 335 6787098
c.trenta@studioifa.it

Claudio Trenta, Consulente finanziario INDIPENDENTE senza nessun rapporto con banche o reti di vendita.

Claudio Trenta, Consulente finanziario INDIPENDENTE senza nessun rapporto con banche o reti di vendita.

Non sei solo!
come te migliaia di privati ed imprese sono stati vittima di tassi di interesse illeciti.

Non è colpa tua!
La tematica, la legislatura e i calcoli sono complessi e solo un professionista del settore li puù conoscere a fondo e valutarne la correttezza.

Siamo Consulenti finanziari INDIPENDENTI senza nessun rapporto con banche o reti di vendita.

Il consulente INDIPENDENTE opera in assenza di conflitto di interesse SOLO SE NON riceve alcun compenso da banche o reti o altri intermediari.

 

 

Basta chiamarci o mandare una Email

PUOI SCOPRIRE GRATUITAMENTE, SENZA RISCHI, SENZA IMPEGNI E’ SENZA VINCOLI se la tua Banca o la tua Finanziaria sono corrette o applicano TASSI da USURA e/o altre SPESE NON DOVUTE e SE POTRESTI RECUPERARE SOMME NON DOVUTE

 

Claudio Trenta
Tel: 06 37591472 Cell: 335 6787098
c.trenta@studioifa.it

Il Cliente può presentare ricorso all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), istituito presso la CONSOB, per la risoluzione extragiudiziale delle controversie tra investitori (diversi dai clienti professionali) e i consulenti finanziari autonomi e le società di consulenza finanziaria di cui, rispettivamente, agli articoli 18-bis e 18-ter del TUF, , relative alla violazione da parte di questi ultimi degli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza nell’esercizio dell’attività disciplinata dalla Parte II del TUF, incluse le controversie oggetto del Regolamento (UE) n. 524/2013. Non rientrano nell’ambito dell’operatività dell’Arbitro le controversie che implicano la richiesta di somme di denaro per un importo superiore a Euro cinquecentomila. Sono esclusi dalla cognizione dell’Arbitro i danni che non sono conseguenza immediata e diretta dell’inadempimento o della violazione da parte dell’intermediario degli obblighi sopra descritti e quelli che non hanno natura patrimoniale. Il diritto di ricorrere all’ACF è irrinunciabile e sempre esercitabile anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione extragiudiziale contenute nel contratto.
Per maggiori informazioni fare riferimento al sito internet https://www.acf.consob.it
Consulente Finanziario Autonomo (in sigla CFA) o Società di Consulenza Finanziaria (in sigla SCF).

INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 4 DEL REGOLAMENTO (UE) 2019/2088 IN MATERIA DI RISCHIO DI SOSTENIBILITA’ Il Regolamento (UE) 2019/2088 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 novembre 2019, in materia di informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (in seguito, il “Regolamento ESG”) prevede che consulenti finanziari pubblichino e aggiornino sui propri siti web: a) informazioni indicanti se, tenendo debitamente conto delle loro dimensioni, della natura e dell’ampiezza delle loro attività e della tipologia dei prodotti finanziari in merito ai quali forniscono consulenza, nella loro consulenza in materia di investimenti prendono in considerazione i principali effetti negativi sui fattori di sostenibilità; oppure b) informazioni sui motivi per cui non prendono in considerazione, nella loro consulenza in materia di investimenti o di assicurazioni, gli effetti negativi delle decisioni di investimento sui fattori di sostenibilità e, se del caso, informazioni concernenti se e quando intendono prendere in considerazione tali effetti negativi. Per “rischio di sostenibilità si intende un evento o una condizione di tipo ambientale, sociale o di governance che, se si verifica, potrebbe provocare un significativo impatto negativo effettivo o potenziale sul valore dell’investimento. Rientrano nei «fattori di sostenibilità» le problematiche ambientali, sociali e concernenti il personale, il rispetto dei diritti umani e le questioni relative alla lotta alla corruzione attiva e passiva. In attesa della pubblicazione, da parte delle Autorità comunitarie e del Legislatore nazionale, delle necessarie disposizioni regolamentari e dei chiarimenti in merito alla corretta applicazione del citato Regolamento ESG, il CFA/ (Claudio Trenta) ha scelto al momento di non considerare nella prestazione del servizio di consulenza in materia di investimenti gli effetti negativi delle decisioni di investimento sui fattori di sostenibilità, restando tuttavia impregiudicato l’impegno a prendere in seria considerazione tali effetti non appena siano definitivamente chiarite le modalità di applicazione del Regolamento ESG.

Back To Top